Vulcano – Isole Eolie, escursioni sul cratere

Vulcano - Isole Eolie, escursioni sul cratere

Vulcano, tra le Eolie, è una delle isole più caratteristiche. Si presta per sua natura ad interessanti escursioni sul cratere, dal quale si può ammirare una vista mozzafiato. Passare un giorno a Vulcano è d’obbligo per chi si trovi nelle vicinanze ed abbia voglia di respirare l’autentica atmosfera selvaggia che solo un’isola come questa può regalare.

Prima di andare al punto, qualche doverosa precisazione. Dove si trova il vulcano? Esattamente sull’omonima isola dell’arcipelago eoliano, non potete non trovarla 😉 Quanto è alto il vulcano? La sua altezza è di 386 metri s.l.m.

Sapete come si chiamano gli abitanti dell’isola di Vulcano? Sono in molti ad avere questo dubbio: si chiamano vulcanari ed il loro numero ammonta a circa 700 (715 nel 2001).

Se vi state chiedendo, infine, quali sono le isole che compongono l’arcipelago delle Eolie eccovi accontentati: sono 7 ed i loro nomi sono Alicudi, Filicudi, Lipari, Panarea, Salina, Stromboli e, naturalmente, Vulcano.

Bene, adesso potete anche programmare la vostra escursione a Stromboli by night (per ammirarne le piccole esplosioni) o – se siete a corto di tempo – un bel tour delle Isole Eolie in giornata.

Isola di Vulcano: come arrivare?

Come arrivare sull’isola di Vulcano? Lo si può fare da Portorosa così come da Patti, da Milazzo, da Messina e perfino da Napoli. Ma, se siete in vacanza a Capo d’Orlando, potete raggiungerle comodamente anche da qui. Basta recarsi al Porto Marina di Capo d’Orlando e prendere uno degli aliscafi a disposizione. In circa un’ora sarete sbarcati sull’isola e starete passeggiando tra le sue vie.

Una volta giunti, potrete decidere dove pranzare tra i diversi ristoranti presenti, e dove alloggiare. L’isola offre B&B , Hotel –  Alberghi  e appartamenti (Airbnb o Booking vi daranno una mano) per tutte le tasche.

Vulcano: cosa vedere sull’isola

Tra i vulcani attivi delle Eolie – insieme allo Stromboli – l’isola è ricca di cose da vedere. Se avete in programma un tour dell’isola di Vulcano, Vulcanello è tra queste. Qui si può contemplare la Valle dei Mostri all’interno della quale, dopo il tramonto, le ombre delle rocce creano delle strane ed inquietanti figure.

Ci sono poi, ma non per ordine di importanza, le terme, zone sulfuree nei pressi delle quali ci si può concedere qualche piacevole momento di relax spalmandosi addosso i famosi fanghi di Vulcano.

Un cenno meritano, ancora, le sabbie nere per le quali l’isola è famosa in tutto il mondo, che caratterizzano le spiagge di Vulcano. Le più conosciute sono la spiaggia dell’Asino, la spiaggia del Gelso e la spiaggia delle Fumarole, così chiamata per le sue acque riscaldate dal vapore sulfureo.

Vulcano, escursione sul cratere

Vulcano - Isole Eolie, escursioni sul cratere

Ma veniamo al motivo di questo post, ovvero portarvi con noi alla scoperta del cratere di Vulcano dal quale, alla conclusione di un cammino mediamente faticoso, si possono dominare tutte le altre isole godendo di una vista suggestiva che ripaga degli sforzi fatti.

L’escursione sul cratere ha inizio da un sentiero che si trova a 5 minuti di camminata dal porto principale dell’isola (che si chiama approdo di Levante): la sua lunghezza da qui al punto di arrivo è di poco meno di 3 km. Nonostante molte guide ritengano l’escursione non impegnativa – ed in effetti non lo è – è bene sottolineare come gli anziani potrebbero riscontrare qualche difficoltà e come, a nostro avviso, sia bene non effettuarla in infradito. Cappellino e scorta di acqua sono d’obbligo, soprattutto in estate.

L’intera durata dell’escursione è di circa un’ora e mezza. Per arrivare in cima al cratere si impiegano circa 45 minuti. Si tratta di una passeggiata che gode in ogni suo tratto di una vista pazzesca, di un via vai sempre più crescente odore di zolfo e della flora (soprattutto ginestre) che cresce spontanea lungo il percorso. Il cratere, caratterizzato da una terra di colore ocra/rosso che vi farà sentire – anche solo per qualche secondo – su un altro pianeta, ha un diametro di circa 500 metri. Lungo e nei pressi dello stesso si possono osservare le fumarole, ovvero dei gettiti di aria composta perlopiù da zolfo, segno dell’attività (oramai silente) del vulcano.

Forse non tutti lo sanno, ma solo da qui è possibile abbracciare con lo sguardo le altre 6 isole compresa anche la penisola di Vulcanello. Non solo: voltandosi verso sud, invece, si può scorgere la costa nord della Sicilia e perfino l’Etna.

Prima di stabilire quando effettuare l’escursione sul cratere di Vulcano, non dimenticate di dare un’occhiata al meteo: l’Arcipelago Eoliano merita di essere visto in una bella giornata di sole!

error: Contento protetto!